top of page
  • Immagine del redattoreAlex Li Calzi

ROLL DI VERDURE

Lo chiamano “il duro dal cuore tenero” il broccoletto di Custoza.

Un ortaggio poco conosciuto forse che è un presidio slow food della zona del veronese!


Complici gli amici del mercato contadino che me lo han fatto conoscere, ho deciso di prepararci delle golosissime girelle di pasta lievitata.

Farcite con una crema di cavolo e ricotta sono perfette per un aperitivo sfizioso.


Provale e fammi sapere cosa ne pensi.

E se non trovi il cavolo di Custoza, lavora di fantasia ed utilizza un ortaggio che più ti piace!



INGREDIENTI PER L’IMPASTO


· 500 g di farina manitoba

· 50 g di zucchero

· 1 pizzico di sale

· 7 g di lievito di birra disidratato

· 200 ml di latte intero

· 70 g di burro

· 1 uovo medio temperatura ambiente


PER LA FARCIA

· 100 g di ricotta

· 100 g di cavolo di custoza

· 50 g di formaggio grattugiato

· 50 g di mozzarella

· Sale e pepe qb

· Olio qb

· 1 spicchio di aglio


Per prima cosa, pulite il broccoletto, lavatelo bene ed asciugatelo. Recuperate le foglie piu tenere e le infiorescenze.

Fatele saltare in padella con olio ed uno spicchio di aglio, fino a farle appena ammorbidire.

A questo punto frullatele con la ricotta ed il grana. Regolate di sale e pepe.



Per l’impasto


Intiepidire il latte. Versare in planetaria la farina, lo zucchero ed il lievito. Azionare ed aggiungere l’uovo ed il latte. Quando l’impasto prende forma, aggiungere il sale. Una volta che tutto sarà ben amalgamato allora aggiungere il burro morbido a piccoli pezzetti.


Lasciare lievitare l’impasto fino al raddoppio del volume.

A questo punto, stendere l’impasto fino a dare una forma rettangolare. Spalmate la crema di broccoletto, cospargete con la mozzarella ed arrotolate.


Fate riposare il rotolo mezzora in frigo e poi con l’aiuto di un filo di cotone, ricavate tante girelle. Adagiate su una teglia con carta da forno e fate cuocere per circa 25 minuti a 180 gradi ventilato.



90 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

PAN DI ZUCCA

bottom of page