• Alex Li Calzi

CANNOLI SICILIANI


I cannoli sono uno dei simboli della Sicilia nel mondo. Oggi l’orso ti regala la ricetta della nonna Pietra detta nonna Piera. Mia nonna i cannoli li preparava non solo per le feste comandate, ma anche per le domeniche in famiglia. insomma a tavola non mancavano mai. il nonno Giuseppe, le aveva preparato dei cilindri fatti con le canne di bambù, (non in metallo come si usa adesso!)

Preparava i fusti o le scorce, così in dialetto venivano chiamate le cialde, e poi si riempivano di ricotta e pistacchio per decorare.

Ricordo un aneddoto divertente, durante un pranzo di pasqua, sbagliò a decorare ed anziché spolverare lo zucchero a velo, prese il vasetto della magnesia (che serve per digerire) e la usò per spolverizzare i cannoli. Dopo il primo morso restammo tutti perplessi e scoperto l’errore, scoppiamo tutti in una grassa risata! Magnesia a parte ecco una ricetta della mia famiglia che condivido con piacere con tutti voi.



Ingredienti per 12 cannoli


· 250 g di farina 00

· 25 g di zucchero semolato

· 25 g di strutto

· 1 pizzico di sale

· 20 g di marsala

· 1 tazzina di caffe della moka

· 1 uovo per spennellare

· Olio di semi per friggere.


per farcire


· 800 g di ricotta di pecora

· 300 g di zucchero grattugiata

· Granella di pistacchio e canditi per guarnire e zucchero a velo


PROCEDIMENTO


In una ciotola versa tutti gli ingredienti, lavorali velocemente con le mani fino a formare un impasto compatto, simile alla pasta frolla. Avvolgi con pellicola e fai riposare un ora in frigorifero.

Prepara la ricotta. Sgocciola tutta la notte con un colino. Quando sarà asciutta aggiungi la scorza di limone grattugiata, lo zucchero e frulla con un minipimer. Conserva in frigo. Stendi l’impasto per i cannoli con una macchinetta tira pasta, fino a farlo diventare sottile. Con l’aiuto di un coppapasta, ritaglia dei cerchi.

Spennella con un uovo un’estremità del cerchio. Avvolgi su un cilindro di metallo sigillando bene le due estremità del disco di pasta. Friggi in olio bollente

( temperatura 175 gradi). Quando saranno dorati sgocciola i cannoli ed estrai il cilindro.

Metti la ricotta in una sac-a-poche e riempi le cialde. Decora con canditi e granella di pistacchio.

134 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SAVARIN