• Alex Li Calzi

Red velvet cake


La mia torta preferita?

La red velvet!

Direi anche il mio cavallo di battaglia. Rossa, avvolgente e vellutata. Morbida e dall’impasto umido. Mangiata a NYC per la prima volta, nel 2010. Fu amore a prima vista. Keith ci porto da Magnolia Bakery ad assaggiarla assieme alla carrot cake. Ma io non avevo dubbi su quale avrei aperto le porte del mio cuore. Un rosso brillante ed intenso che mi ha conquistato subito. Ho cercato di carpirne i segreti, ma non è facile. Per cui questa è la versione più simile. Un piccolo trucchetto per farla lievitare bene? Usate l’aceto di mele ed il bicarbonato al posto del lievito Ormai l’ho preparata tante volte, cercando sempre nuovi spunti per la Frosting ma questa è’ quella che preferisco

Per l’impasto

330 g di farina 00

300 g di zucchero

6 g di bicarbonato

30 ml di aceto di mele

1 cucchiaino di sale

2 uova a temperatura ambiente

330 g di olio di semi

240 ml di latticello

1 tubetto di colorante rosso in polvere o gel

1cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la farcia al formaggio

350 g di formaggio Philadelphia ammorbidito

500 g di mascarpone

150 g di zucchero a velo setacciato

1 cucchiaino di estratto di vaniglia.

Oleate le teglie ed sistemate sul fondo, un disco dello stesso diametro della teglia , di carta da forno.

Scaldate il forno a 170 gradi, ventilato.

Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso . Aggiungere il colorante poco per volta. Quando avrete ottenuto il rosso che vi piace, aggiungete la farina , il sale. Miscelate l’aceto di mele con il bicarbonato, otterrete una schiuma, versarla nell’impasto ed alternate con l’olio ed il latticello. infine la vaniglia e mescolate fino ad avere un impasto liscio ed omogeneo. Dividete in due tortiere dal diametro di 22 cm.

Mescolate Philadelphia, mascarpone , vaniglia zucchero a velo e conservate in frigo per un ora circa. Decorate a vostro piacere .

242 visualizzazioni