• Alex Li Calzi

Arancini di riso

Aggiornato il: gen 19

Una ricetta che racchiude tutta la mia sicilianità? Ma sicuramente gli arancini di riso!

Un classico dello street food siciliano! Li mangi per strada passegiando e leccandoti le dita! Ma sono anche un classico delle feste( in generale), che sia Natale o un compleanno! E tutti ne vanno pazzi, le piu famose sono quelle al ragù oppure con burro e prosciutto!

Nella parte occidentale dell'isola questa specialità è conosciuta come "arancina", mentre nella parte orientale è chiamata "arancino". Ma che importa per l’accademia della crusca vanno bene tutte e due le forme.

L’arancino doc deve essere a punta, deve avere la panatura croccante e deve essere ripieno di ragù con piselli. Credo che non ci sia niente da aggiungere. Sono sicuro che vi ho convinto e li replicherete in tanti.




INGREDIENTI PER 25 ARANCINI


Per il ragù


20 g di formaggio a pasta filata

300 g di trita di manzo

300 g trita di maiale

80 g piselli

1 cipolla

1 carota

1 gamba di sedano

300 g di passata di pomodoro

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

Sale e pepe qb


Per il riso


1kg di riso Roma

3 bustine di zafferano

2 litri di brodo vegetale

150 g di burro

250 g di Parmigiano Reggiano


Per la pastella


250 g di pangratatto

200 ml di acqua

200 g di farina

2 uova


2 litri di olio di semi per frittura

Procedimento


Cominciamo dal ragù. Vi consiglio di prepararlo il giorno prima, perché va usato freddo e compatto. Procedete con il tagliare le verdure e preparare il soffritto. Versate la carne in padella, aggiustate con sale e pepe ed aggiungete la salsa di pomodoro ed i due cucchiai di concentrato di pomodoro.

Dopo un ora di cottura a fiamma bassa, aggiungete i piselli e continuate la cottura ancora 30 minuti fino a fare asciugare bene il ragù.

Conservate in frigo tutta notte.

Per la cottura del riso, scaldate 2 litri di brodo vegetale, aggiungete il burro a tocchetti ed un cucchiaio di sale. Quando bolle aggiungete il riso e fate cuocere fino a completo assorbimento. Spegnete la fiamma ed aggiungete il formaggio grattugiato. Fate mantecare bene, e stendete il riso su una spianatoia, affinchè si raffreddi più in fretta.

Tagliate un buon formaggio a pasta filata a cubetti più o meno grossi. Quando il riso si sarà freddato, prendetene una quantità che può riempire la mano.

Aggiungete un cucchiaio di ragù ed un cubetto di formaggio, con l’altra mano prendete una manciata di riso, chiudete e compattate il tutto.

Potrete dare la forma tonda oppure la classica a punta.

Fate riposare 20 minuti in frigo. Preparate la pastella, miscelando assieme gli ingredienti. Adesso passate l’arancino nella pastella e poi nel pangrattato. Quando avrete panato tutti gli arancini, fateli riposare in frigo ancora 30 minuti.

Scaldate l’olio in una pentola, quando raggiungerà la temperatura di 180 gradi, tuffate gli arancini fino a doratura. Sgocciolate e asciugate con carta assorbente.

Eccoli pronti per essere mangiati.





174 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti