• Alex Li Calzi

Graffe napoletane

Di solito tutti gli anni tornando dalle vacanze mi cimento in una ricetta di un dolce mangiato sul posto, più e più volte. Lo scorso anno tornato dalla Bretagna, ho preparato il far Breton estraneamente semplice e gustosissimo. Quest’anno vince la graffa una frittella soffice soffice simile alla cugina americana Donut!

Dopo averne mangiate diverse di graffe , in giro per la capitale partenopea, tra le quali, la graffa di Gambrinus ed anche quella del famosissimo Chalet Ciro, ecco la mia versione senza patata. Facile facile e sofficissima. Insomma la mia graffa e talmente semplice che correrete a prepararla anche voi.




INGREDIENTI

50 ml di acqua tiepida

150 ml di latte intero tiepido

1 uovo

7g di lievito di birra secco disidratato

50 g di zucchero

12 g di sale

800 g di farina Manitoba

50 gr di fecola di patate

80 g di burro morbido

1 buccia di limone grattugiata

Per finire

zucchero semolato qb

cannella qb

1 litro di olio di semi




PROCEDIMENTO

In planetaria usando il gancio, versate la farina, il lievito, lo zucchero, la fecola. Miscelate latte ed acqua assieme appena tiepidi.

Azionate la planetaria ed impastate,versate i liquidi e l’uovo. Quando tutto si sarà amalgamato aggiungete il sale. Infine il burro ammorbidito un tocco per volta, finché non sarà incorporato all’impasto.

A questo punto lavorare per 10 minuti. Quando l’impasto sarà incordato al gancio allora formate una palla e lasciate riposare per 1 ora e mezza in un luogo asciutto. (Magari all’interno del forno in una ciotola coperta con la pellicola).

Passato il tempo richiesto, sgonfiate l’impasto, stendetelo con un matterello, di uno spessore di circa 1cm. Con l’aiuto di un coppa pasta e di un cilindretto più piccolo, coppate dei dischi, creandovi un fiorellino in mezzo. Adagiateli su un foglio di carta da forno e fate lievitare ancora 40 minuti, coprendo con un canovaccio.

A questo punto scaldate l’olio, dovrà a vere una temperatura costante di circa 170 gradi. Ritagliate la carta da forno attorno alle graffe e adagiateli sul l’olio bollente e con l’aiuto di una pizza da cucina, sfilata via la carta.( friggetene massimo 2 per volta). Friggete rigirandole una volta per parte. Asciugate l’olio in eccesso con carta assorbente . Preparate una miscela di zucchero e cannella, ancora calde le frittelle passatele in questa miscela e saranno pronte per essere gustate.

199 visualizzazioni