• Alex Li Calzi

Pinsa romana

La fantasia non ha limiti in cucina, mi piace utilizzare gli ingredienti più svariati e giocare con i colori.

Ho voluto preparare la mitica pinsa romana, croccante super alveolata e quando mi sono immaginato come l'avrei condita... non avevo dubbi.

L'anguilla affumicata era ingrediente perfetto. Ho spadellato le erbette dal gambo rosso con aglio e olive taggiasche. Ho aggiunto la burrata, con il suo sapore dolce e delicato e per finire l'anguilla, leggermente scottata in padella.

Ho completato con qualche goccia di balsamico balsamico di Modena. Si parte con la croccantezza della pinsa per finire con con una nota dolce acidula, nel mezzo troviamo l'affumicato dell'anguilla. un vero trionfo per il palato e l'olfatto. Un comfort food d'eccezione.


ingredienti


450 g farina 0

  • 30 g farina di riso

  • 20 g farina di soia

  • 350 ml acqua

  • 20 ml olio extravergine d’oliva

  • 2 g lievito di birra secco

  • 10 g sale

Procedimento

  • Per preparare l’impasto per pinsa romana per prima cosa versate l’ l’acqua in una ciotola insieme al lievito di birra. Mescolate fino a completo scioglimento del lievito. Unite le farine e mescolate A questo punto aggiungete l‘olio evo ed il sale. Impastate ancora fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico.

  • Lasciate lievitare per due ore coprendo con la pellicola. Riponete in frigo per 12 ore. Fate acclimatare l’impasto (circa 2 ore) e rilavorate. Fate lievitare fino al raddoppio del volume.

  • Otterrete 3 pinse.

  • Stendete dando la forma della pinsa.

  • Oleate la superficie ed infornate a 200 gradi statico per 20 minuti

  • Condite a piacimento

27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti