Sweety of Milan (la pasticceria più grande del mondo)

Il 21 ed il 22 settembre Milano verrà cosparsa di zucchero, cioccolato e tanta dolcezza, che per l’occasione arriverà da tutte le parti d’Italia. La città si trasformerà nella più grande pasticceria del mondo. I migliori maestri pasticceri italiani, da nord a sud, saranno presenti con le loro creazioni, degustazioni e masterclass aperte al pubblico:

Gino Fabbri, Iginio Massari , Luigi Biasetto sono alcuni dei prestigiosi nomi che saranno presenti. Ma la novità è che da quest’anno ci saranno anche tante professioniste donne, come Anna Sartori o Carmen Vecchione, e tante altre.

Palazzo delle Stelline sarà il capiente contenitore di queste prelibatezze. Ci saranno master class, laboratori di cioccolato e la possibilità in pausa pranzo di gustare le creazioni salate dei pasticceri. E per chi volesse consumare un aperitivo sul posto e’ previsto il Pastry paring con cocktail a base di Asti DOCG.

Ma sweety pensa proprio a tutti quest’anno, non dimenticandosi dei più piccoli e forse i più golosi: una grande festa per il quindicesimo compleanno delle Winx, questo sarà Sweety per i bimbi!

Dopo la bellissima esperienza dello scorso anno, ( in allegato alcune foto), l’orso sarà presente anche in questa edizione, pronto con la sua golosità ad assaggiare tutto! Vi aspetto!

Blog Tour 

Caseifici aperti

Parmigiano Reggiano

Sabato 13 e domenica 14 aprile eventi, visite guidate e degustazioni in oltre 50 caseifici tra Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Mantova.

 

Io parteciperò a questa interessante iniziativa del Consorzio del Parmigiano Reggiano. Saranno oltre 50 i produttori che apriranno le porte dei propri caseifici per permettere ai visitatori di assistere alla nascita del Parmigiano Reggiano. Partecipare a Caseifici Aperti è semplicissimo grazie al sito web https://www.parmigiano-reggiano.it/caseifici/caseifici_aperti_3/ext/CaseificiAperti/default.aspx

.Accedendo all’apposita sezione, in pochi click, sarà possibile vedere la lista dei caseifici aderenti, verificare orari di apertura ed eventi proposti. Gli appassionati troveranno inoltre tanti suggerimenti per organizzare il proprio soggiorno nella zona d’origine tra le province Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Mantova: degustazioni, visite guidate nei caseifici, iniziative per i bambini, feste all’aperto per celebrare il Re dei Formaggi nel territorio al quale è indissolubilmente legato.

Il Parmigiano Reggiano è un formaggio DOP, rispetta rigorose regole risalenti a 9 secoli fa che sono contenute nel Documento unico e nel Disciplinare. Ci sono testimonianze antiche su questo formaggio: la più significativa è nel Decameron del Boccaccio.

Di particolare importanza è la stagionatura: la minima è di 12mesi, ma ,per raggiungere l’optimum delle sue caratteristiche , bisogna arrivare a 24 mesi. Può stagionare fino a 48 mesi e anche oltre, conseguendo più avanzati livelli di sapore. Il Parmigiano Reggiano si caratterizza per vari elementi di biodiversità.

Una delle più importanti deriva dalle diverse razze di vacca da cui proviene il suo latte: bianca modenese (presidio Slow Food), rossa reggiana, bruna alpina e frisona italiana. Ognuna con il proprio latte e le proprie specificità che fanno del Parmigiano Reggiano il Re dei Formaggi a tavola, ma anche un ingrediente estremamente versatile nell’uso in cucina.

Una nota di carattere personale: da bambino ero inappetente e magrolino. I miei genitori mi portarono da un pediatra che non esitò a consigliare l’uso del Parmigiano Reggiano. I risultati furono superiori alle attese ed i miei genitori lo introdussero per alcuni anni come presenza costante nella mia alimentazione. Da allora non posso farne a meno è uno dei miei cibi preferiti a tavola .